Crea sito

Frutti di Marzapane

Frutta Martorana in lavorazione
Frutta Martorana in lavorazione
I fichi di frutta Martorana
I fichi di frutta Martorana

 

 

 

 

 

 

 

Castagne di frutta Martorana
Castagne di frutta Martorana
Mandarini di frutta Martorana
Mandarini di frutta Martorana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingredienti:

1 kg di mandorle dolci pelate, 1 kg di zucchero a velo, 2 bustine di vanillina, estratto di mandorle amare, estratto di cannella, amido in polvere, coloranti alimentari.

È un dolce tipico siciliano, nato a Palermo nel XII secolo e usato soprattutto durante la festa dei morti. La leggenda tramanda che in prossimità della visita del papa presso il convento della Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, le monache per sostituire la frutta ebbero l’idea di ricrearne le forme lavorando mandorle e zucchero. Ancora oggi in prossimità del 2 novembre in Sicilia si usa regalare ai bambini cesti ricolmi di frutta martorana, cioccolatini, caramelle e altri biscotti tipici oppure il “pupo di zuccaro” fatto interamente di zucchero.

La lavorazione è molto complessa. Bisogna intanto tritare finemente in un robot da cucina le mandorle. In un tegame versare due dl di acqua dove far sciogliere lo zucchero su fiamma bassa, mescolando continuamente. Quando lo zucchero si sarà sciolto completamente, unire la polvere di mandorle, 2 bustine di vanillina, 6 gocce di estratto di mandorle amare e 6 gocce di estratto di cannella. Mescolare continuamente con un cucchiaio di legno fino a quando diventerà consistente e si staccherà dalla casseruola. Versare l’impasto su un ripieno di marmo, farlo raffreddare un po’ e appena possibile iniziare a lavorarlo con le mani fino a quando sarà omogeneo. Dividere il composto in quattro parti e farli riposare per 24 ore. Il giorno dopo bisogna raffinare l’impasto ancora lavorandolo con le mani finché non sarà morbidissimo e malleabile. A questo punto con l’aiuto di appositi stampini, in vendita in negozi tipici o di ceramica, e cosparsi di amido in polvere, ricavare le forme di frutta desiderate. Dopo averle estratte con molta attenzione, farle riposare per 2-3 giorni. Quindi diluendo i coloranti con un po’ di acqua, spennellare i frutti in base alle loro tonalità. I pasticceri siciliani in questa fase si rivelano dei veri e propri artisti. I frutti di martorana riposeranno per un giorno e poi saranno pronti per essere assaporati.